SULLE TRACCE DI R.L. STEVENSON NELLE CEVENNE


SULLE TRACCE DI ROBERT LOUIS STEVENSON-

IL GR70 E LA VIA REGORDANA GR700

(rivisto con partenza dal Puy en Velay- punto d’inizio del GR65 via podiensis ed arrivo a saint Gilles du Gard- prima tappa del GR653 via tolosana da Arles- o viceversa)

“Non viaggio per andare da qualche parte, ma per viaggiare; viaggio per il piacere di viaggiare. L’essenziale é muoversi; provare un po’ di più le necessità e le sorprese della vita, lasciare il letto comodo della civilizzazione e sentire sotto i piedi il granito terrestre con, alcune volte, la tagliente selce.” Robert Louis Stevenson in “Viaggio a piedi nelle Cevenne in compagnia di un asino” 

Il Cammino di Régordane (240 km circa-cartina di sx) é un vecchio percorso di transumanza e di scambi commerciali tra le montagne delle Cevennes e le piane della Camargue. E’ stato riadattato come via di Saint Gilles e via Regordane, divenendo quindi uno dei sette cammini diversi che portano al vecchio centro di pellegrinaggio (Tomba di St Gilles) tanto conosciuto e frequentato nel Medioevo. Si trovano ancora le mulattiere ed i sentieri di allora, le DRAILLES pietrose, e le tracce del passaggio dei carriaggi con vari assi (Ornières). In alcune parti si sovrappone al nuovo GR70 che alcuni comuni della zona hanno costruito, chiamandolo via di Stevenson. Avevo fatto il vecchio percorso ed ora vi propongo la via Regordane, più lunga, fino a saint Gilles du Gard.

Topo-guida delle federazione francese FFRP n°7000-  ISBN 978-2-7514-0568-6

TRACKS GPS dell’intero percorso: https://fr.wikiloc.com/itineraires-randonnee/gr700-du-puy-en-velay-haute-loire-a-st-gilles-gard-2017-15987672

Ricordatevi di prenotare (reserver) il posto-letto (nuitée), perché sono abituati così, ci sono rifugi (gites) pubblici e privati e spesso con mezza pensione (demi-pension). In ogni caso, chiedete al municipio (mairie) o all’office du tourisme (syndicat d’initiative): un posto per dormire si trova, in un qualsiasi locale municipale (spesso il salone delle feste), perché la legge francese lo impone.

COME ARRIVARE AL PUY EN VELAY : in treno SNCF TER da Nimes a Langogne e coincidenza con il bus per Le Puy (linea regionale Nimes-Mende e Nimes-Clermond Ferrand).

ITINERARIO SCELTO

Le Puy-en-Velay -Tarreyres 8,5 km – Costaros 10,5 km – La Mouteyre 13 km – Langogne 14,5km– Labrot 14 km  – La Bastide 8km Prévenchères (col) 10km  – Villefort 14km – Concoules 9km   – Génolhac 11km –  Portes 15km – Le Mas-Dieu 13-16 km – Alès 13km – Vézénobres 14km- Brignon 12km – la Calmette 12km – Nimes 15km -Garons 13km- saint Gilles 11,5km

NB: Questo itinerario differisce dal GR70 come lo hanno ufficializzato i comuni della zona (vedi mappe nel descrittivo in PDF). Io l’ho percorso nel 2004 partendo da Arles per arrivare al Puy en Velay, quindi in senso contrario, ed in quell’epoca era ancora un sentiero abbastanza primitivo. Poi i fondi europei e l’attrazione dei cammini hanno fatto sviluppare una serie di itinerari che a volte si intrecciano, coincidono, si fanno concorrenza e smussano le difficoltà del percorso. La percorrenza annuale è minima, solo a pezzi, arrivano in treno per farsi il week end o la settimana. Un amico francese l’ha percorso ultimamente e mi ha dato l’idea di scrivere questo descrittivo, dopo essermi riletto il libro di R.L. Stevenson, che fa sempre piacere!

 cammino di stevenson e la via regordane dal Puy a st Gilles PDF da scaricare

Rispondi