LA VIA DEL LITORALE AQUITANO o VIA DI SOULAC


Avete pochi giorni, non siete allenati, non volete salite? volete camminare o meglio biciclettare tranquilli ai bordi dell’oceano atlantico nel Golfo di Guascogna, seguendo una via storica di pellegrinaggio per i pellegrini che sbarcavano nella zona di Bordeaux? in tenda, in ostello, in b&b, nelle sterminate pinete industriali e tra le dune sabbiose potete seguire la VIA DI SOULAC o VIA DEL LITORALE AQUITANO.
http://www.camminando.eu/…/via-del-litorale-aquitano-IT-201…
Nel Medioevo era più facile percorrere le vie di pellegrinaggio  per mare che per terra. Era una questione di tempo, spesso imposto dal permesso accordato dal Signore del luogo dove si viveva per compiere la peregrinazione, ma anche di costi che risultavano inferiori al lungo cammino per terre sconosciute. Il mare, l’oceano sono pericolosi ed una tempesta può fare molte vittime, così come i pirati che imprigionavano per chiedere il riscatto, ma sul cammino terrestre gli esattori, i mercanti, gli osti, i briganti ed i passatori lo erano altrettanto ed i rischi nel tempo erano superiori. Per questo i pellegrini spesso facevano testamento perché si partiva per Terra Incognita. Non c’erano guide di viaggio, la lettura non era uso comune, il passaparola e la fama di alcuni ospitali erano la vera guida del pellegrino. Chi veniva dal Nord dell’Europa poteva scegliere vari porti delle rotte commerciali. Bordeaux era uno di questi, già dall’epoca romana. La via Bordeaux-Astorga per Vitoria e Burgos era una delle più antiche vie romane con il tunnel di san Adrian, che permetteva il passaggio dei monti basco-cantabrici, fino all’avvento della via Navarra per Roncesvalles, che ora chiamano camino francés, voluto dal re Sancho per favorire la colonizzazione franca nella pianura. Oggi la via del Litorale o di Soulac è poco usata dai pellegrini e da qualche anno è stata trasformata in ciclovia dalla regione Aquitania con i fondi europei. Adatta ai ciclisti nelle lunghe giornate in mezzo alle pinete industriali monotone, diventa per i camminanti la possibilità di non andare a Saint Jean pied de port lungo la via di Tours, ma di prendere subito verso Hendaye-Irun ed il cammino Norte Costa. A voi la scelta, buon cammino, flavio vandoni

Rispondi